Home  
  
  
    Caduta dei capelli dopo il parto
Cerca

Pettinature
Caduta dei capelli
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Combattere la caduta dei capelli dopo il parto

Dopo il parto, la giovane mamma può perdere molti capelli. Niente panico, l’alopecia post-parto è un classico e colpisce la metà delle donne. Nonostante sia reversibile, è meglio intervenire in fretta per non perdere troppo volume. Ecco i nostri consigli.

Caduta dei capelli dopo il parto
© Getty Images

Con la maternità, i tuoi capelli cambiano. Folti e brillanti in gravidanza, possono cadere abbondantemente durante un mese (e più) dopo il parto.

Perdita dei capelli dopo il parto: capelli indeboliti

Dopo poche settimane dopo il parto, o più, se allatti, è possibile che improvvisamente i capelli comincino a cadere. La caduta si attenua dopo un mese, ma rischia di continuare se non si corre ai ripari. Nei casi più gravi di alopecia post-parto, può cadere fino al 20-30% di capelli. La zona più colpita è la parte alta del cranio. Ma tutta la chioma è più fragile e spenta. I capelli sono più sottili, difficili da pettinare e vengono via a manciate ad ogni shampoo.

Caduta dei capelli dopo la gravidanza: le cause

Vigorosa, folta e brillante in gravidanza, la chioma si sfibra dopo il parto. Viene chiamata perdita di capelli reazionale. Nell’alopecia post-parto entrano in gioco vari fattori. La causa principale è il cambiamento ormonale. In gravidanza, gli estrogeni aumentano molto, stimolando tutto l’organismo e prolungando la durata di vita del capello. Dopo il parto, la concentrazione di estrogeni crolla, provocando una perdita rilevante e simultanea di capelli, che avrebbero dopo cadere spontaneamente. Il parto segna l’inizio di una nuova vita, è una tappa stressante per tutte le mamme. Anche questo stress e la fatica eccessiva che l’accompagna, legata alla mancanza di sonno e alla ripresa del lavoro, possono essere responsabili della perdita di vitalità dei capelli. Se soffri di carenze di ferro, meglio rivolgerti al medico o al dermatologo, in quanto la mancanza di ferro rischia di aggravare l’alopecia.

Quali sono le cure efficaci?

Questo tipo di alopecia non è affatto irreversibile, ma a volte il capelli possono impiegare fino a 8 mesi per ricrescere, e rimanere indeboliti a lungo. È importante curarli per evitare che non si sfibrino e non perdano eccessivo volume.

La cura più efficace per una ricrescita veloce è l’applicazione di una lozione specifica che agisce direttamente sulle radici. I capelli hanno bisogno di più vitamine del solito per rinforzare la cheratina e la solidità dei capelli. È inoltre necessario stimolare la micro-circolazione del cuoio capelluto per accelerare la ricrescita. Scegli una cura locale a base di vitamine B5, B6 e B8 che rinforzano la fibra capillare, di olivo che protegge il bulbo e sopattutto di  quinquina rossa, un estratto di corteccia che accelera la proliferazione delle cellule.

Il prodotto va applicato ciocca a ciocca direttamente sul cuoio capelluto per tre mesi per vedere un netto miglioramento.

Lisa Métaireau

Commenta
20/02/2017

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te