Home  
  
  
    La frangia perfetta
Cerca

Pettinature
Pettinature
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Tagli per capelli: quale tipo di frangia ti si addice?

Come per la moda, anche tra le acconciature esistono look intramontabili. Cosa c’è al primo posto? La frangia, naturalmente! Corta, liscia, sfilata o folta la frangia può assumere molteplici forme. Non sei sicura di fare questo passo? Segui i consigli di Christophe Gaillet, parrucchiere ambasciatore di L’Oréal Professionnel, per un look di successo.

La frangia perfetta
© Getty Images

Che tipo di frangia sta bene con il mio viso?

Esistono tanti tipi di frange, tuttavia Christophe Gaillet, parrucchiere ambasciatore di L’Oréal Professionnel, ci mette in guardia su un punto: “Ad ogni viso la sua frangia”. Prima di fare questo passo, quindi, prenditi il tempo di scegliere un modello che si accordi perfettamente con il tuo volto.

SE HAI IL VISO ROTONDO:

Punta su una frangia liscia o corta. Secondo il nostro esperto, questo tipo di frangia sta benissimo sui visi un po’ rotondi e paffutelli. “Consente di dare struttura al viso, donando fascino e carattere ai visi rotondi”.

SE HAI IL VISO TRIANGOLARE O QUADRATO:

Opta per una frangia sfilata o un po’ lunga. Per Christophe Gaillet, “se la parte bassa del viso è molto quadrata, questo genere di frange è l’ideale. Grazie alla sua estrema versatilità e relativa leggerezza, garantisce  dolcezza al viso”.

SE HAI IL VISO LUNGO:

Scegli una frangia asimmetrica. Per Christophe Gaillet, è la frangia che meglio si adatta a questa tipologia di viso. “Consente di spezzare l’aspetto longilineo e regala un certo stile. Gli altri tipi di frangia accentuerebbero questa particolarità ma senza valorizzarla, perciò meglio evitarli”.

SE HAI I CAPELLI FOLTI:

Quella che fa per te è la frangia folta! Il nostro esperto spiega infatti, che “questa frangia sublima la natura del capello ed è molto facile da sistemare. Se però il viso è rettangolare, è meglio evitarla perché lo appesantirebbe”.

Frangia e frangetta: cosa devi sapere

Se hai la fronte bassa o il ciuffo è preferibile rinunciare alla frangia. Su una fronte bassa la frangia comprimerebbe il viso e non darebbe affatto l’effetto desiderato. Per quanto riguarda il ciuffo, a meno che tu non sappia maneggiare alla perfezione spazzola e phon, solo il parrucchiere sarebbe in grado di dominarlo, quindi il risultato non sarebbe soddisfacente. 

Come curare la frangia?

Per ottenere un bell’effetto, la frangia deve essere ben sistemata ed essere parte integrante del taglio, perciò tutto ha inizio dal parrucchiere. Secondo Christophe Gaillet, “bisogna che parta dall’alto della testa e che sia perfettamente congiunta con i lati, sia scalati che sfilati. Una frangia ben realizzata è molto facile da pettinare, non c’è neanche bisogno della spazzola!”

Trucchi per curare la frangia

Per il massimo risultato, il nostro professionista consiglia di “‘utilizzare il phon senza spazzola, diffondendo il calore sulla frangia dalle radici alle punte. Se una o due ciocche ribelli fanno resistenza, puoi lisciarle alla fine con la spazzola”.

Per quanto riguarda i prodotti fissanti, per Christophe Gaillet “è meglio utilizzare le schiume” (adatte al tuo tipo di capelli) invece di un latte, un gel o un olio, spesso troppo grassi. Il vero difetto della frangia, comunque, resta il doverla lavare tutti i giorni, soprattutto d’estate. Per rimediare a questo inconveniente ed evitare questa seccatura, il nostro esperto ci rivela un trucco: lo shampoo secco! Utilizzato sin dal secondo giorno in sostituzione dello shampoo alla frangia, consente di mantenere i capelli puliti senza aggredirli e senza stimolare il sebo. Inoltre, se i capelli sono sottili, l’associazione shampoo secco + schiuma è consigliata sin dal primo giorno perché “dà corpo” alla materia e offre un risultato finale migliore.

Cosa non fare quando si ha la frangia

Per una frangia in piena salute che conservi un effetto naturale, meglio evitare la piastra. Secondo il nostro esperto, “contrasta il movimento della frangia, che è invece fondamentale”. Per avere una frangia che non si rovina troppo in fretta e si mantiene bene, Christophe Gaillet sconsiglia di pettinarla con le dita o con la spazzola, “questo tenderebbe a rendere i capelli grassi e a rompere l’effetto naturale della pettinatura”. Per l’acconciatura, è preferibile utilizzare prodotti che non contengano troppo alcol, la frangia deve restare leggera per potersi muovere bene e per evitare di aggredire la pelle.

Tagliarsi la frangia da sole: istruzioni

Realizzare la frangia da sole sembra, in apparenza, un gioco da ragazzi. Invece spesso si combinano guai. Contrariamente a quanto si crede, infatti, per ottenere una bella frangia non basta tagliare dritto!

Segui i consigli del nostro esperto per diventare una professionista della frangia fatta in casa in tre mosse.

1˄ mossa: Inizia con il definire bene lo spessore. “Se hai i capelli lunghi, la cosa migliore è legarli e lasciare fuori solo la massa destinata a comporre la frangia. Se i capelli sono corti, bisogna applicare la stessa tecnica aiutandosi con un fermacapelli”, ci spiega il nostro parrucchiere.

2˄ mossa: Per tagliare in modo corretto la frangia, Christophe Gaillet ha un trucco. “Basandosi sull’allineamento del naso, quindi in mezzo alla fronte, bisogna afferrare tutto lo spessore e tagliare in verticale per definire la punta. Attenzione alla lunghezza sui capelli ricci perché la frangia risalirà, quindi devi avere la punta del naso come riferimento”.

3˄ mossa: Ecco fatto, ora hai la frangia, ma per un risultato al top, l’esperto consiglia di raccogliere tutta la sezione di capelli sul lato destro, fermarla, e ripetere la stessa operazione sul lato sinistro. “Grazie a questa tecnica, otterrai una frangia leggermente curvata, abbastanza naturale e molto mobile”. La frangia ideale, insomma!

I costi: Calcola 30 € per un taglio completo e 15 € (al massimo) se tagli solo la frangia.

Anne-Sophie Savenier

Ringraziamenti a Christophe Gaillet, Parrucchiere Ambasciatore L’Oréal Professionnel.

Commenta
07/07/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te