Home  
  
  
    Per avere i capelli sempre lisci
Cerca

Pettinature
Pettinature
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I trattamenti liscianti per capelli

Avere capelli perfettamente lisci, che non cedono al crespo nemmeno quando l’umidità è al massimo, è il sogno di moltissime donne. Ecco le ultime possibilità a disposizione, i loro vantaggi e, ahimè, i rischi che si corrono.

Per avere i capelli sempre lisci
© Getty Images

Le novità nei trattamenti liscianti per capelli

Arrivato in Italia dal Brasile ormai qualche anno fa, il trattamento lisciante per i capelli alla cheratina (anche detto brasiliano) è parso all’inizio una vera manna dal cielo per tutte coloro che devono combattere quotidianamente con i capelli crespi o che non riescono proprio ad accettare la massa di riccioli avuta in regalo da madre natura. In grado di regalare un effetto liscio a lunga durata, l’utilizzo della cheratina non poteva non sembrare una garanzia per la bellezza dei nostri capelli. E invece è venuto fuori che era addirittura nocivo per la salute, anche del parrucchiere oltre che della cliente. Questo perché in realtà, spiega la dottoressa Bianca Maria Piraccini, dermatologa e membro del comitato scientifico del Gruppo italiano di tricologia, “il trattamento è in realtà a base di formaldeide ad alte concentrazioni, una sostanza chimica gassosa, incolore, fortemente irritante e dall’odore pungente, estremamente diffusa in campo industriale e cosmetico”. Per legge, nella Comunità Europea, la concentrazione di formaldeide massima nei prodotti cosmetici è dello 0,2% del prodotto finito.

Le composizioni chimiche dei prodotti liscianti

Il risultato dell’allarme in merito ai rischi derivanti dalla formaldeide è stata la nascita di numerosissime nuove proposte, tutte pubblicizzate come innocue e prive della sostanza “incriminata”, non tutte a buon diritto. Anche perché non basta tenere sotto controllo la presenza di questa sostanza, ce ne sono altre che, nella lavorazione del capello, possono comunque fare danni. La dottoressa Piraccini consiglia dunque di leggere bene l’etichetta del prodotto lisciante: la presenza di formaldeide, aldeide, glutaraldeide, formalina o metilen glicole deve fare suonare un campanello di allarme. In ogni caso evitate il fai da te e non abbiate timore di fare domande approfondite al vostro parrucchiere.

Gli ultimi trattamenti liscianti per capelli

Sicuramente, dunque, la stiratura brasiliana alla cheratina e il trattamento Keratin Complex by Coppola (Frank, parrucchiere americano, da non confondere con Aldo Coppola) andrebbero evitati per il contenuto di formaldeide. Ma come destreggiarsi nella giungla dei trattamenti a disposizione? Vediamo quali sono alcune delle proposte più recenti.

Brazilian blowout
Dovrebbe essere l’evoluzione innocua dell’originale trattamento lisciante brasiliano. Toglie l’effetto crespo e liscia le lunghezze per 3 o 4 mesi, ma non modifica in modo permanente la struttura del capello. Il procedimento dura all’incirca un’ora e mezza e il suo costo varia indicativamente dai 150 ai 300 euro. Prevede l’applicazione di una soluzione a base di proteine dopo aver lavato i capelli con uno shampoo specifico. In seguito la chioma viene asciugata con spazzola e phon e lisciata con la piastra. Il tutto si conclude con l’applicazione di una maschera e un ultimo risciacquo.

Yuko System o stiratura giapponese
Trattamento chimico-termico che mira a regalare una chioma liscia e lucente come quella delle celebri geishe del Sol Levante. Richiede parecchie ore di tempo, fino ad 8 la prima volta – molto dipende dallo spessore e dalla lunghezza dei capelli –, 3 o 4 per i ritocchi, da fare dopo circa sei mesi per lisciare anche la ricrescita. Il risultato si ottiene attraverso una soluzione chimica che, grazie a un processo di ossigenazione, rompe i legami interni del capello, preceduto però da un impacco rigenerante e lucidante e seguito dal passaggio di un ferro caldo a ioni negativi. Considerato un trattamento che non danneggia i capelli, non è però indicato per chi ha capelli colorati o molto ricci ed è abbastanza costoso, intorno ai 500 euro. Bisogna tenere presente che nei tre giorni successivi al trattamento non si potranno bagnare i capelli né legarli in alcun modo, per non compromettere l’effetto liscio.

Straight forever
Bisogna dire che esistono anche nuovi trattamenti liscianti a base di cheratina non contenenti formaldeide. Come, per esempio, Straight forever proposto da Toni&Guy, privo anche di formalina. Promette di regalare capelli morbidi e lisci per 5-6 mesi e si può fare anche sui capelli colorati.

X-tensò
Prodotto da L’Oréal Professionel questo trattamento chimico non contiene né formaldeide né aldeidi (non vietate dalla legge queste ultime diventano altrettanto dannose se scaldate). Il procedimento richiede 4-5 ore ed è controindicato per chi ha capelli colorati, ma garantisce risultati di lunga durata, anche 7-8 mesi senza pensieri.

Anticrespo bio
Se i vostri capelli sono solo mossi e non troppo grossi, potrete anche limitarvi a questo trattamento di origine francese, biologico, organico e privo di parabeni e siliconi. Nel giro di tre ore direte addio per un po’ all’effetto crespo. Dopo uno shampoo particolare, prevede l’applicazione di del preparato con un pennello dalle radici alle punte, da tenere per una mezz’oretta sotto una fonte di calore. A fissare il liscio ci pensa poi un passaggio con la piastra.

Relax
Tecnica leggermente meno invasiva, regala capelli più lisci e facili da pettinare per tre mesi. Non contiene conservanti, a partire dalla formaldeide.

Quasi tutti i marchi propongono un loro trattamento di questo tipo.

Cecilia Lulli

Scritto da

Commenta
28/06/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te