Home  
  
  
    La ginnastica dei capelli
Cerca

Pettinature
Salute dei capelli
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La ginnastica dei capelli

Ginnastica dei capelli… ma è una battuta? Per nulla: come qualsiasi altra parte del corpo, anche il cuoio capelluto ha bisogno di una ginnastica appropriata per essere al meglio della forma e per restituire alla tua chioma una condizione di salute basilare. Per prima cosa, una sensazione di benessere garantita: in Giappone, far lavorare il cuoio capelluto è considerato il miglior antistress! Hélène Clauderer, Direttrice dell'omonimo Centre Clauderer, descrive a noi di Doctissimo questi massaggi.

La ginnastica dei capelli
© Jupiter

Restituisci ai tuoi capelli una salute di fondo in soli tre movimenti. Ammorbidirai il cuoio capelluto, sbloccherai le microtensioni muscolari e agevolerai il flusso del sangue verso le radici. Da fare al rientro dalle ferie estive, in un momento in cui i capelli hanno particolarmente bisogno che ti occupi di loro. Senza dimenticare, poi, che se i tuoi capelli tendono a cadere in autunno, questi massaggi ne stimoleranno la ricrescita.

Il metodo

I tre movimenti si eseguono su tutta la testa nel senso della circolazione del sangue: dalla nuca verso la sommità del capo, poi dalle orecchie alla sommità della testa.
Insistere sulla zona frontale e sopra la testa.
Per avere più forza nelle mani puoi appoggiare i gomiti su un tavolo.

1 - Massaggio di mobilizzazione

Appoggiare i polpastrelli delle dita sul cuoio capelluto, mantenendoli leggermente distanziati, spingere con forza, quindi eseguire un movimento su e giù o in rotazione.
Spostare le dita e ricomincia in un altro punto.

Durata: circa un minuto per coprire tutta la testa.

2 - Massaggio pizzicato

In questo caso, si posizionano le mani a 2 cm di distanza l'una dall'altra, mentre le dita sono serrate. Avvicinare le dita delle mani per pizzicare il cuoio capelluto.

Il massaggio dura circa 30 secondi.

3 - Massaggio a ventosa

Con le mani appoggiate una sull'altra, esercitare una forte pressione per avvicinare le falangi dei palmi delle mani, cercando di pizzicare la pelle del cuoio capelluto.

Questo massaggio ha una durata di circa 30 secondi.

Attenzione, massaggiare non significa frizionare: le dita non devono scivolare, ma rimanere ben salde nel punto della testa su cui sono appoggiate. Il principio consiste, infatti, nel far scivolare la pelle del cuoio capelluto lungo la testa e non le dita lungo la pelle.

Ultimi consigli

La frequenza delle sedute varia in funzione del tipo di capelli:

Capelli normali: 3 volte alla settimana

Capelli secchi: tutti i giorni

Capelli grassi: 2 volte alla settimana (prima dello shampoo)

Non eseguire i tre movimenti durante lo shampoo, dopo averlo applicato. Per quanto poco aggressivo possa essere il prodotto detergente, è inutile farlo penetrare a livello delle radici. In questo caso, non aggiungerebbe nulla né alla bellezza né alla salute dei capelli. Al contrario. Tranne che per questa restrizione, i movimenti possono essere eseguiti in qualunque momento della giornata, su capelli asciutti o umidi. Una seduta completa non dura più di 2 - 3 minuti.


Hélène Clauderer

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te