Home  
  
  
    Lo shampoo e la salute dei capelli
Cerca

Pettinature
Salute dei capelli
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Lo shampoo: il primo gesto per la salute dei capelli

Spenti, fragili, fini, crespi, "cadenti"… Con il nostro ritmo di vita, i capelli ne vedono proprio di tutti i colori. È, quindi, urgente prendere in mano la situazione prima che non siano veramente in cattive condizioni e non inizino a cadere a manciate. Marc Delacre, parrucchiere e creatore dell'omonimo istituto di bellezza, ci offre i suoi consigli per capelli pieni di vitalità.

Lo shampoo e la salute dei capelli
© Jupiter

Il capello è una macchina assai complessa formata da uno stelo, parte libera che emerge sulla superficie del cuoio capelluto, e da una radice (bulbo), innestata in un follicolo pilifero. Il loro numero varia tra 100.000 e 150.000. Un capello vive in media cinque anni, poi muore e cade per lasciare spazio a un altro capello. Questo accade circa 25 volte. Per questa ragione, la vita del capello è molto fragile e, in caso di continue aggressioni, rischia poco alla volta di non essere più sostituito. Diventa quindi essenziale prendersi cura dei propri capelli, cominciando con il lavarli bene.

Una buona salute passa attraverso una buona igiene

Comincia bagnando i capelli, lasciandoli per un po' sotto il getto d'acqua. Poi, metti un po' di shampoo sul palmo della mano e applicalo sui capelli. Non bisogna strofinare troppo il cuoio capelluto, ma massaggiarlo delicatamente. Perché i principi attivi contenuti nello shampoo abbiano il tempo di fare il loro effetto, l'ideale è lasciare riposare alcuni istanti. Emulsiona poi con un po' d'acqua e riprendi a massaggiare. È inutile fare due shampoo - soprattutto se lavi i capelli molto di frequente. Questo sensibilizza inutilmente il cuoio capelluto.
Una volta terminato lo shampoo, risciacqua abbondantemente i capelli. Il risciacquo è quasi più importante del lavaggio. Se rimangono residui di shampoo nei capelli, è garantita la formazione di forfora e l'insorgere di fastidiosi pruriti della cute. Come si fa a sapere se i capelli sono sciacquati bene? Devono scricchiolare sotto le dita. Quelle più coraggiose termineranno il risciacquo con un getto d'acqua fresca (ottima per il cuoio capelluto e per conferire brillantezza ai capelli).
"Lascia asciugare i capelli nel modo più naturale possibile, evitando di usare l'asciugacapelli", spiega Marc Delacre. Se abiti in una grande città, meglio uscire di casa con i capelli ben asciutti. Infatti, le polveri si attaccano più facilmente sui capelli umidi.
Per pettinarti, spazzole e pettini non sono sconsigliati, purché li utilizzi con delicatezza.

Infine, è importante trattare i capelli in funzione della loro natura. Infatti, proprio come la pelle, esistono capelli secchi e capelli grassi. Spesso a questi problemi vengono ad aggiungersene altri, come ad esempio una fragilità eccessiva, la forfora o le cadute stagionali, che occorre tassativamente curare per ritrovare una bella chioma.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te