Home  
  
  
    Prendersi cura dei capelli lunghi
Cerca

Pettinature
Cura dei capelli
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come prendersi cura dei capelli lunghi?

Il modo in cui prendersi cura dei capelli lunghi è un vero problema. Perché non appena diventano secchi, fragili, spenti, perdono immediatamente il loro fascino e il potere seduttivo. Avere i capelli lunghi richiede tempo e cura. Ti proponiamo i nostri consigli per prenderti cura della tua bella chioma lunga.

Prendersi cura dei capelli lunghi
© Getty Images

Avere dei capelli lucidi, senza doppie punte, morbidi da toccare, forti e vitali richiede un minimo di cura. Ne richiedono di più quando sono più lunghi.

Lavare bene i capelli lunghi

È inutile lavarsi i capelli tutti i giorni. Finiresti semplicemente per rovinarli. Rischiano di diventare ancora più secchi a causa, soprattutto, del calcare presente nell'acqua e delle sostanze attive talvolta aggressive contenute negli shampoo; al contrario, quelli troppo frequenti rischiano di accelerare la secrezione di sebo che non fa bene per i capelli già grassi. Esistono in commercio formule specifiche per ogni tipo di capelli. Perciò, lo shampoo è diventato una prima fase importante nei gesti di cura quotidiani.

Si consiglia di fare al massimo di 2 - 3 shampoo alla settimana. Un lavaggio deve prevedere sistematicamente l'applicazione di un balsamo nutriente e districante. Si tratta di un aiuto prezioso perché districare i capelli è un'azione che danneggia e spezza le lunghezze. Non bisogna saltare la fase di applicazione del balsamo. Sono necessari solo alcuni minuti di posa.

Leggi ancheNo poo method: come lavarsi i capelli senza shampoo

Idratazione e capelli lunghi

Continuamente sollecitati, i capelli lunghi hanno davvero bisogno di idratazione e cure nutrienti. Per evitare di avere capelli stopposi e punte secche, è indispensabile procedere a un'ottima idratazione. Proprio come è impensabile uscire senza avere applicato una crema viso idratante, lo stesso dicasi per le lunghezze dei capelli. Esistono in commercio diversi spray idratanti senza risciacquo che proteggono le lunghezze dalle aggressioni esterne assicurandone un buon livello di idratazione per l'intero arco della giornata.

In più, una volta alla settimana, per rigenerare la chioma si consiglia di applicare una maschera idratante dopo lo shampoo o un impacco d'olio prima dello shampoo.

Una spazzolatura leggera

Le nostre nonne dicevano che per avere dei bei capelli era necessario spazzolarli tutte le sere. La regola? 100 colpi di spazzola. Anche se non è più necessario dimostrare i vantaggi della spazzolatura - consente di districare le lunghezze, aerare la massa, liberare le lunghezze da particelle inquinanti, polline e dalle impurità accumulate durante la giornata - l'idea dei 100 colpi di spazzola è superata.

Infatti, oltre a essere fastidioso, questo gesto rischia di stimolare eccessivamente il cuoio capelluto che, di conseguenza, produrrà sebo in eccesso. Peraltro, spazzolare troppo le lunghezze rischia di spezzarle.

Non esiste quindi una corretta spazzolatura senza una buona spazzola. Evita le spazzole con setole in ferro che rompono la fibra capillare quando non causano addirittura microlesioni a livello del cuoio capelluto. Meglio optare per spazzole con setole naturali che sono più morbide.

Tieni presente che la spazzolatura consente di trasferire il sebo presente a livello del cuoio capelluto verso le lunghezze. Un gesto semplicissimo che nutre e che conferisce brillantezza alle lunghezze.

Un cuoio capelluto sano

Non esistono capelli belli e pieni di salute senza un cuoio capelluto sano. Come per le piante, avviene tutto alla radice. Per questo bisogna fare attenzione a lavare bene il cuoio capelluto, a eseguire ogni tanto un leggero scrub per liberarlo dalle impurità e, ovviamente, massaggiarlo con regolarità. Il massaggio, praticato delicatamente con i polpastrelli delle dita (soprattutto non con le unghie che creano microlesioni e indeboliscono il cuoio capelluto), deve far parte integrante dei gesti quotidiani per la bellezza dei capelli.
Il massaggio stimola il microcircolo, assicura una migliore irrorazione per un cuoio capelluto più sano e, di conseguenza, per capelli più belli e pieni di vita.

Attenzione all'asciugacapelli

Sono da evitare tutte le fonti di calore eccessive. Per cercare di non bruciare le lunghezze, utilizza sempre l'asciugacapelli a temperatura media. Non usarlo mai alla massima temperatura, neppure quando vai di fretta. Inoltre, non tenere l'apparecchio troppo vicino ai capelli.

Appassionata dell'asciugatura naturale? Non strofinare troppo energicamente le lunghezze con l'asciugamano. L'ideale è avvolgerli per assorbire l'acqua in eccesso e tamponare delicatamente con l'asciugamano.

Inoltre, prima di usare l'asciugacapelli o la piastra lisciante, è importante proteggere le lunghezze applicando oli termoprotettori che riducono l'effetto deleterio del calore sui capelli. Attenzione comunque a non caricare eccessivamente di olio le lunghezze per non appesantirle e ottenere un effetto grasso esteticamente poco gradevole.

Tagliare le doppie punte

Infine, anche quando desideri avere i capelli lunghi, non devi temere di tagliare le doppie punte. Bisogna infatti sbarazzarsi delle doppie punte che non sono "riparabili" e che comunque danno l'impressione di capelli più corti di quanto non lo siano realmente. Inutile tagliarli molto: se i capelli lunghi sono in buona salute, è sufficiente tagliarli alcuni millimetri ogni 3 o 4 mesi per accentuarne la bellezza.

Jessica Xavier

Commenta
02/08/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te