Home  
  
  
    L'ipertricosi: una fatalità?
Depilazione del viso
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'ipertricosi: una fatalità?

Molte donne soffrono di gravi complessi a causa di un eccesso di peli che rovina loro la vita. Sono spesso persuase che questa peluria eccessiva sia una questione di sfortuna, mentre in realtà potrebbe dipendere da un fattore ormonale che si può curare. Spiegazioni.

L'ipertricosi: una fatalità?
© Jupiter

Per quanto il termine ipertricosi sia comunemente utilizzato per denominare i problemi di peli, bisogna distinguere diversi tipi di manifestazioni:

L'ipertricosi

Si tratta di una grande abbondanza di peli sua una parte o sulla totalità del corpo. L'ipertricosi è dovuta ad una sensibilità accresciuta del follicolo pilifero rispetto agli ormoni maschili prodotti dalle donne in piccole quantità. La ragione è genetica, ma non è legata ad uno squilibrio qualunque e non è una malattia. "Un'ipertricosi che non sia dovuta ad un problema ormonale è più spesso di lunga data, familiare e non evolutiva", precisa la Dott.ssa Roux, dermatologa.

L'irsutismo

Si tratta della presenza di peli nella donna in zone che normalmente interessano gli uomini (viso, petto, cosce, natiche). Questi peli sono piuttosto spessi, più scuri e più lunghi.
Il fatto è dovuto principalmente ad una produzione eccessiva di ormoni maschili da parte delle ghiandole surrenali poste nei reni e nelle ovaie (il che può dipendere da una ciste benigna), ma anche da un tumore ovarico o surrenale, più grave ma fortunatamente di più rara occorrenza.

Il virilismo pilifero o virilismo

Si tratta di un irsutismo iper-sviluppato: la peluria di una donna diventa allora confrontabile a quella di un uomo, in tutto e per tutto: schiena, spalle, barba...

Ipertricosi e peluria abbondante: la differenza

Quello che distingue l'ipertricosi dalla peluria abbondante è la natura dei peli e il luogo in cui si trovano. I peli delle braccia e delle gambe, comuni ai due sessi, non sono legati agli ormoni mentre altri (ascelle e pube) compaiono fin dalla produzione di ormoni androgeni per entrambi i sessi, durante la pubertà. Quelli del viso invece (barba), del petto, delle spalle, del fondoschiena e delle cosce compaiono solo con l'elevato tasso di androgeni prodotto dagli uomini.
Vedi dunque di stabilire se i peli sono in zone maschili e quindi dovute ad uno squilibrio, o se piuttosto non si trova dell'estensione di una zona classica (sotto le cosce, inguine).
Nota bene che la presenza di peli attorno all'ombelico, alle mammelle e verso l'interno coscia è frequente in donne soggette a variazioni ormonali (pubertà, cambiamento di pillola, ecc.) proprio come i peli di tipo maschile (barba, baffi) che si manifestano in menopausa, senza per questo che il fenomeno desti preoccupazione.

1 L'ipertricosi: una fatalità? - continua ►

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te