Home  
  
  
    Il remaillage
Cerca

Cure per la pelle
Cure anti-età
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il remaillage

Dopo la chirurgia estetica, largo alla medicina estetica! Per quanto il lifting rimanga ancora un metodo largamente praticato la moda imponeora la tecnica del remaillage. Nessuna operazione, nessuna cicatrice, nessuna immobilizzazione ma anzi, un'efficacia dimostrata: ecco cosa promette. Ma in che cosa consiste veramente questa tecnica definita rivoluzionaria?

Il remaillage
© Getty Images

Riconosciuta dal 1988 come specialità medica a tutti gli effetti, la chirurgia estetica cosiddetta classica, di cui gli interventi più richiesti sono le plastiche al seno, al naso e gli impianti di capelli, lascia il posto a poco a poco alla medicina estetica. Rapidi, discreti e senza gli inconvenienti di un intervento chirurgico con anestesia e immobilizzazione, le iniezioni e gli altri trattamenti laser hanno ottenuto un largo successo tra tutti coloro che desiderano ritardare i segni del tempo. Tra le tecniche di "medicina dolce" si annovera il remaillage con fili di sospensione. Ritorno ad una pratica oggetto di controversia.

Il remaillage, cos'è?

La tecnica del remaillage è utilizzata come alternativa al lifting chirurgico ormai abbondantemente sperimentato. L'obiettivo è di correggere il rilassamento del viso causato da cedimento muscolare e cutaneo. Per quanto questa tecnica sia stata usata per la prima volta negli Anni Sessanta, gli specialisti che la praticano in Italia sono ancora pochi. Il remaillage consiste nel creare all'interno della pelle una maglia, dal Francese "maille", a base di diversi tipi di fili riassorbibili e non. Introducendo il filo al livello sottocutaneo si induce la produzione di collagene. L'organismo reagisce contro questo corpo estraneo provocando un'infiammazione localizzata e una modesta fibrosi sottocutanea dei tessuti che riempimento la ruga. La reazione facilita così la produzione di nuove fibre elastiche da parte dell'organismo.

Esistono quattro tipi di filo

* Il filo d'oro: Questo tipo di filo anallergico non è riassorbibile e ha un risultato visibile che può durare fino a 5 anni. Ha la prerogativa di ricompattare le fibre di pelli fini e con modesto cedimento cutaneo. Si utilizza sul viso e sul collo, sul décolleté e sulle mani. A volte ai fili d'oro sono associati dei fili dentati di Vicryl, che sono più spessi se il o la paziente ha più di 50 anni e se si tratta di un cedimento cutaneo più pronunciato;

* Il filo dentato o filo russo: Composto da prolene, è riassorbibile ed è caratterizzato da molti rilievi dentati, permette di correggere il cedimento cutaneo al livello dell'ovale del viso, delle rughe nasogeniene, che vanno dalle narici alla commissura delle labbra, delle guance e delle zampe di gallina, fornendo uno sostegno quando la pelle comincia a cedere;

* Il filo in Goretex: È insieme poroso e soffice e può essere sterilizzato diverse volte. Ma questo tipo di filo si limita nell'uso alle rughe nasogeniene, al rigonfiamento delle labbra, al riempimento delle zampe di gallina e alle rughe di leone, quelle verticali nella parte alta del viso.

* Il filo Softform: Di origine sintetica, Vicryl, Maxon, Ligadex, è usato per le rughe più profonde o le rughe di espressione accentuate sul viso. È sufficiente una piccola incisione per posizionarlo sotto la pelle, provocando una fibrosi pche riempirà la ruga. Il fili si riassorbono generalmente due settimane dopo il trattamento.

Nella pratica

Questo procedimento di medicina estetica viene proposto alle donne così come agli uomini a partire dai 30 anni, quando si desiderano prevenire i segni dell'età o se i segni sul viso non necessitano di un lifting classico. Contrariamente a quest'ultimo, il remaillage richiede a volte un'anestesia locale ma senza bisogno di ricovero o di immobilizzazione. Dopo aver selezionato le zone da trattare e dopo aver disegnato alcuni punti di riferimento anatomici, il medico inserisce dei fili di sospensione con l'aiuto di un ago speciale. Di per sé l'intervento è indolore anche se è possibile che permanga una sensibilizzazione della parte trattata anche alcuni giorni dopo. La durata media di un remaillage è di solito inferiore a 1 ora e il risultato migliora progressivamente nei tre mesi successivi. Le complicanze sono minime: leggero rigonfiamento ed ecchimosi che durano un paio di giorni. L'effetto è visibile per circa 5 anni a seconda delle persone e del loro stile di vita, consumo di alcool, fumo. il prezzo va da 1000 € a 1200 € per zona trattata. 

1 Il remaillage - continua ►

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te