Home  
  
  
    L'acqua micellare
Cerca

Cure per la pelle
Cure per la pelle
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'acqua micellare

Nonostante sia sul mercato da più di 20 anni, l'acqua micellare è ancora un prodotto poco conosciuto. Sempre più donne però hanno iniziato ad usarla al posto degli altri prodotti per il viso, ottenendo risultati decisamente ottimi! Scopriamo insieme cos'è l'acqua micellare, a cosa serve e come si usa

L'acqua micellare
© Getty Images

Nonostante sia sul mercato da più di 20 anni, l'acqua micellare è ancora un prodotto poco conosciuto. Sempre più donne però hanno iniziato ad usarla al posto degli altri prodotti per il viso, ottenendo risultati decisamente ottimi! Scopriamo insieme cos'è l'acqua micellare, a cosa serve e come si usa.

La storia dell'acqua micellare

Nata sul finire degli anni 80 nei backstage delle sfilate di moda, l'acqua micellare ha dovuto attendere diversi anni prima di arrivare sugli scaffali delle profumerie. Inizialmente veniva infatti utilizzata soltanto nell'ambito del trucco professionale, per velocizzare il cambio del trucco di modelle e soubrette televisive. Al suo arrivo nella grande distribuzione si trattava quindi di un prodotto professionale con un prezzo di vendita decisamente alto e poco appetibile. Nel corso degli anni la maggior parte delle ditte di cosmetica ne hanno intuito le potenzialità ed hanno iniziato a proporne una versione adatta anche all'utilizzo quotidiano, con un costo molto più abbordabile. Oggi esistono in commercio decine di tipologie diverse di acqua micellare, per tutte le pelli e per tutte le tasche.

Cos'è l'acqua micellare

L'acqua micellare è un prodotto di bellezza che svolge le funzioni di struccante e tonico insieme. Con poche passate è possibile struccare e detergere il viso con un solo prodotto, risparmiando tempo e non appesantendo la pelle con troppi trattamenti.

L'acqua micellare prende il nome dalla sua composizione: le micelle. Le micelle sono delle microsfere di tensioattivi che, aggiunte all'acqua termale, compongono appunto l'acqua micellare.

A seconda delle diverse formulazioni possono trovarsi al suo interno, in aggiunta a questi due elementi, anche altre sostanze come principi idratanti, lenitivi, oligo-elementi, estratti naturali di piante e minerali etc.

A cosa serve l'acqua micellare

La principale funzione dell'acqua micellare è quella di detergere e pulire la pelle in profondità. Grazie alla sua particolare formulazione le micelle al suo interno catturano le impurità ed i residui di trucco, lasciando la pelle pulita ed idratata. Essendo pensata per il mondo della moda, l'acqua micellare ha un notevole potere struccante anche sui cosmetici resistenti all'acqua.

Come per i classici prodotti struccanti ed i tonici, anche l'acqua micellare svolge funzioni diverse a seconda delle diverse formulazioni in commercio.

In molte pensano che l'acqua micellare debba essere usata soltanto dalle persone che utilizzano molto trucco ma, in realtà, è adatta anche per chi si trucca poco o per niente. Grazie alla sua funzione depurativa infatti, permette di mantenere la pelle pulita ed idratata anche nell'igiene quotidiana.

Come si usa l'acqua micellare

La sua facilità di utilizzo è probabilmente il pregio maggiore dell'acqua micellare. È sufficiente prendere alcuni dischetti di cotone e procedere come per una normale operazione di rimozione del trucco. Se usi l'acqua micellare solo come detergente, e non sei truccata, è sufficiente passare un solo dischetto per la pulizia di tutto il viso. Se invece devi togliere il trucco è sempre meglio cambiare dischetto per ogni zona del volto: occhi, bocca, lato destro e lato sinistro del viso.

Per garantire un effetto migliore sugli occhi è consigliabile lasciare i dischetti imbevuti di acqua micellare sopra le palpebre per qualche secondo, in modo tale da riuscire ad eliminare ogni traccia di trucco, anche se waterproof.

L'acqua micellare si risciacqua?

Sulle istruzioni riportate sulle confezioni solitamente viene riportato che l'acqua micellare non necessita di risciacquo. In realtà, anche se si tratta di un prodotto che va a sostituire anche il tonico, può lasciare una leggera patina sulla pelle. Per questo motivo la maggior parte delle donne che usano l'acqua micellare preferisce passare un dischetto imbevuto di acqua termale sul viso dopo la pulizia.

Sciacquare con l'acqua del rubinetto non è indicato in quanto il calcare al suo interno può appesantire nuovamente la pelle, vanificando di fatto l'effetto benefico dell'acqua micellare.

Quale acqua micellare scegliere

In commercio esistono diverse tipologie di acqua micellare. La base della formula, ovvero la sua funzione struccante e detergente, è comune a tutte i prodotti. Le differenze stanno negli ingredienti aggiunti per le diverse tipologie di pelle e per le diverse funzioni extra di ciascuna acqua micellare. Troviamo infatti l'acqua micellare specifica per pelli grasse, che aiuta a regolare la produzione del sebo in eccesso, quella per pelli delicate, in grado di lasciare una sottile barriera protettiva sul viso, e quella lenitiva per le pelli arrossate ed irritate. Ne esistono anche versioni bio e senza parabeni e, per le più difficili, è anche possibile realizzarne una versione “fatta in casa” con acqua di rose, aloe, e shampoo delicato.

Scegliere la migliore formulazione di acqua micellare per la propria pelle è quindi relativamente semplice, ma per le prime volte forse è meglio chiedere consiglio al rivenditore o al proprio dermatologo.

Commenta
16/01/2015
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te