Home  
  
  
    Come mantenere a lungo l’abbronzatura
Cerca

Cure per la pelle
Per un'abbronzatura perfetta
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come mantenere a lungo l'abbronzatura

Per non perdere la tanto agognata abbronzatura dorata dopo qualche giorno, è sufficiente curare la pelle prima e dopo l’esposizione al sole. Qui di seguito ti proponiamo un efficace programma in due tempi.

Come mantenere a lungo l’abbronzatura
© Getty Images

Le esposizioni prolungate al sole provocano dei cambiamenti molecolari (o cellulari), che la pelle impiega più giorni a riparare. Prima di tutto, la pelle appassisce. Infatti, l’epidermide si protegge naturalmente intensificando la propria barriera protettiva, ovvero lo strato corneo superficiale. D’altra parte, l’abbronzatura causa disidratazione e porta alla produzione di un collagene di cattiva qualità.

Come prevenzione, dovresti tenere a mente degli accorgimenti dopo l’esposizione per preparare la pelle ad un’abbronzatura di lunga durata.

Idrata la pelle

Dopo una giornata in spiaggia e una doccia, asciuga i capelli senza sfregarli e tonifica la pelle con un latte doposole. Studiate apposta, le creme doposole rinfrescano e ricostituiscono l’epidermide danneggiata, la addolciscono e la rendono morbida e splendente.

 Per un incarnato luminoso applica sul viso un siero prima della tua crema serale. I sieri, studiati soprattutto per ripristinare l’equilibrio della pelle esposta al sole, al vento o alla salsedine, combinano diversi agenti idratanti molto efficaci.

Attenzione a non spellarti

Una volta tornata dalle vacanze, per mantenere la tintarella è essenziale non spellarsi, cosa che succede quando la pelle si secca. Scegli uno scrub dolce per sbarazzarti delle cellule morte senza danneggiare la pelle. Sicuramente l’abbronzatura si attenuerà leggermente ma darai uniformità alla pelle e  ne affinerai la grana. Ottimo una o due volte la settimana.

Allo stesso tempo, continua ad applicare la crema doposole per diverse settimane su tutto il corpo e il siero sul viso: aiutano a ridurre progressivamente la disidratazione e ristrutturano l’epidermide aggredita dai raggi solari. Risultato? Una pelle più morbida e luminosa.

 Non privarti dei benefici delle creme superidratanti: sono allo stesso tempo riparatrici e anti-radicali liberi.

Mangia gli alimenti giusti

La pelle d’estate è danneggiata, oltre che dal sole, dall’aria secca, dalla salsedine del mare o dal cloro della piscina. Motivo in più per prendersene cura dall’interno e dall’eserno. In che modo? Buttandoti a capofitto nella cucina mediterranea. In pratica, priorità a verdure e insalate di stagione. Carciofi, melanzane, sedano, broccoli e spinaci fanno parte della categoria delle verdure verdi e dei tuberi; sono vere e proprie creme di bellezza che reidratano la pelle dall’interno grazie all’apporto di zinco, silicio e vitamina E.

Frutta e verdura per prolungare l’abbronzatura? Facile, sono gli alimenti dal colore del betacarotene come carote, melone, pomodoro, albicocche… La vitamina E moltiplica gli effetti del betacarotene e contrasta i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Le capsule di vitamine e minerali che preparano all’abbronzatura permettono anche di prolungarla senza danneggiare l’epidermide. Continua il trattamento per circa due settimane dal rientro. 

Catherine Maillard

Commenta
18/08/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te