Home  
  
  
    Per un’abbronzatura luminosa e duratura
Cerca

Cure per la pelle
Per un'abbronzatura perfetta
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Per un’abbronzatura luminosa e duratura

L’arrivo delle vacanze estive è un’occasione per conquistare un colorito sano e dorato. Ecco qualche consiglio per prolungarne la durata il più a lungo possibile

Per un’abbronzatura luminosa e duratura
© Getty Images

È innegabile che una bella abbronzatura dorata, purché ottenuta seguendo le regole di una corretta esposizione al sole, ci regali un aspetto più sano e smagliante. Peccato che al ritorno dalle vacanze il bel colorito conquistato con tanto paziente impegno tenda a scomparire in brevissimo tempo. Se infatti il normale ricambio delle cellule della pelle si completa nel giro di circa un mese, basta una settimana lontani dai raggi del sole perché lo strato superficiale della cute inizi a squamarsi, lasciandoci la pelle secca e chiazze più chiare che vanno senz’altro a minare l’effetto generale. Eppure qualche accorgimento per avere un’abbronzatura  bella e duratura esiste, purché ci si metta all’opera già prima della partenza e si rimanga concentrati sull’obiettivo anche durante i giorni di relax e, in seguito, al rientro.

Prima della partenza

Per sfoggiare un colorito invidiabile il più a lungo possibile l’ideale è prepararsi al meglio con un certo anticipo rispetto alla data di partenza. In particolare, è importante non sottovalutare i vantaggi insiti in una dieta mirata, ricca di betacarotene, vitamine e aminoacidi essenziali, tutte sostanze che aiutano a proteggersi dai rischi dell’esposizione al sole – non vorremo certo veder invecchiare precocemente la nostra pelle! – e favoriscono la formazione della melanina. Se la regola di base è quella di bere molto per mantenere la pelle idratata, evitare i cibi ricchi di sodio per non favorire la ritenzione idrica e fare incetta di frutta e verdura, andando un po’ più nello specifico sappiate che:

  • il betacarotene, che allo stesso tempo svolge un’azione antiossidante e stimola la produzione di melanina, lo trovate principalmente in frutta e verdura di colore rosso o arancione. Ma anche, per esempio, in cavolfiori, verze, spinaci e asparagi;
  • per le vitamine antiossidanti scegliete, tra l’altro, frutti di mare, aringhe, broccoli, zucchine e mandorle.
  • ottima anche l’azione dell’olio di oliva, purché a crudo, nel favorire l’assorbimento del betacarotene e rinnovare l’epidermide
  • infine per fare il pieno di aminoacidi essenziali, necessari per nutrire la pelle e renderla resistente alle aggressioni esterne, non fatevi mancare le proteine animali, ma anche quelle vegetali associate ai cereali.

Naturalmente, tutti questi buoni principi alimentari non andranno abbandonati una volta in vacanza, ma anzi seguiti anche al rientro. Se poi volete un’azione ancora più intensa, esistono anche appositi integratori. Meglio però usarli secondo le indicazioni del medico.

Ultimo appuntamento prima della partenza uno scrub che prepari la pelle rimuovendo le cellule morte, affinché sia più sensibile all’azione dei raggi solari.

Durante la vacanza

Se i giorni precedenti alla partenza rappresentano un momento molto importante, ancor più decisivo sarà il comportamento tenuto in vacanza. La durata dell’abbronzatura infatti è molto legata agli stress cui la pelle è stata sottoposta nel corso dell’esposizione al sole. Utilizzare la giusta crema protettiva ed evitare irritazioni sarà quindi una regola base per sfoggiare il più a lungo possibile un bel colorito. Tenete anche conto del fatto che se avete seguito la “regola dello scrub” prima di fare le valigie, fate particolare attenzione, perché oltre che più ricettiva ai raggi solari la pelle sarà anche più sensibile e vulnerabile, quindi scegliete una protezione adeguata. Servirà anche a tenere la pelle idratata e voi al riparo dalle spellature. Per la stessa ragione non mancate mai l’appuntamento serale con il doposole. Massaggiandone una quantità generosa su tutto il corpo manterrete la pelle morbida. Se poi, nonostante la crema solare, notate delle zone arrossate, potete contare sull’azione antinfiammatoria di prodotti lenitivi a base di magnesio silicato e ossido di zinco. Un ultimo accorgimento: se per il mantenimento di un clima piacevole l’azione deumidificatrice dei condizionatori è l’ideale, lo stesso non vale per la pelle, che tenderà così a seccarsi. Nel caso meglio tenere sempre a portata di mano una buona crema idratante.

Dopo il rientro

Molto potete fare anche dopo il rientro. Come abbiamo già visto il rischio maggiore è quello che viene dalla disidratazione. Non abbandonate quindi la buona abitudine del doposole serale. Se poi siete amanti del bagno, fate un piccolo sacrificio e per qualche tempo optate per la doccia, in più meglio scegliere bagnoschiuma e detergenti per il viso delicati. Inutile dire che, per asciugarvi, non dovreste strofinare energicamente la cute, ma tamponarla delicatamente, per poi applicare la crema idratante. Da ultimo, quando inizierete inevitabilmente a spellarvi, non lasciatevi abbattere e procedete con uno scrub dolce sotto la doccia: le chiazze di colori differenti diverranno meno visibili e la pelle più luminosa, oltre che ricettiva agli ultimi raggi di sole (perché non pensare di sfruttare il sole nel weekend?). Infine arriverà il momento in cui l’abbronzatura vi avrà del tutto abbandonato: non dimenticate che, per ottenere un colorito sano in pochi minuti, oggi ci sono degli ottimi autoabbronzanti!

Cecilia Lulli

Scritto da

Commenta
25/07/2011

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te