Home  
  
  
    Sudorazione notturna
Cerca

Sudorazione e deodoranti
Commenta
 
Il tuo nome:
Il tuo email*:
Nome del destinatario:
Email del destinatario*:
Messaggio:
*obbligatorio
Messaggio inviato al tuo amico

La sudorazione notturna

Fenomeno meno frequente della sudorazione eccessiva diurna, la traspirazione notturna è comunque fastidiosa. Tra l'altro, non deve essere presa alla leggera, perché a volte può essere sintomatica di una malattia più grave. Doctissimo ti offre maggiori informazioni su un disturbo che può davvero farti sudare sette camicie.

Sudorazione notturna
© Thinkstock

La sudorazione notturna è un problema che va distinto dalla semplice sudata o dal colpo di caldo dovuto a una temperatura troppo elevata nella camera da letto. Le persone che soffrono regolarmente di sudorazione notturna possono davvero risultare svantaggiate da questo disturbo che le obbliga a cambiare lenzuola e pigiama nel bel mezzo della notte. "La sudorazione notturna spinge i malati a svegliarsi in piena notte per cambiare la biancheria", spiega la dermatologa Nina Roos. Una rottura del ritmo del sonno che, a lungo termine, comporta una certa stanchezza.

Sudare di notte è pericoloso?

Anche se la sudorazione notturna presenta i medesimi meccanismi della sudorazione eccessiva diurna (l'iperidrosi), non colpisce lo stesso tipo di persone. "In genere, di notte la sudorazione è scarsa o nulla. Anche le persone che soffrono di iperidrosi, presentano il disturbo solo durante il giorno, perché nottetempo le ghiandole sudoripare sono a riposo", chiarisce la dermatologa. La maggioranza delle persone non è quindi esposta (tranne che in caso di surriscaldamento della camera da letto o di abbondanza di piumoni e coperte).

"La sudorazione notturna colpisce una popolazione molto particolare", avverte Nina Roos. "Riguarda principalmente persone affette da importanti malattie infettive, da linfoma o da disfunzione della tiroide". Da qui l'importanza di consultare uno specialista in caso di traspirazione notturna ingiustificata (dallo stress, dal caldo o, al contrario, dal tentativo di combattere il freddo, ecc.), soprattutto quando è accompagnata da stanchezza e perdita di peso.

Tuttavia, la dermatologa intende rassicurare: "Anche se non bisogna banalizzare il fenomeno, che talvolta può essere una via di accesso a determinate patologie, non si deve nemmeno essere allarmisti." Perché sudare copiosamente quando si dorme può anche essere legato a cattive abitudini. Per quanto riguarda i bambini piccoli, il fatto che sudino di notte non deve preoccupare i genitori. A differenza degli adulti, i piccoli fino ai 3 o 4 anni di età possono sudare molto quando dormono. "Questo non deve però essere fonte di preoccupazione per i genitori", rassicura la dermatologa, dato che effettivamente si ha la tendenza a coprirli un po' troppo.

Come evitare di sudare di notte

In una camera da letto con una temperatura di 19°, in genere di notte non si deve sudare più del normale. Se ciò accade, la dermatologa Nina Roos rammenta alcuni consigli pratici:

  • verifica la presenza di una buona aerazione nella camera;
  • evita i pigiami sintetici e prediligi le fibre naturali
  • assicurati di utilizzare biancheria da letto apposita per l'inverno o l'estate
  • non indossare indumenti di lana a diretto contatto con la pelle
  • evita l'utilizzo di traverse in materiale sintetico
  • prenditi il tempo per rilassarti prima di andare a dormire 

E se mai i problemi persistessero, consulta uno specialista, che tenterà di individuare insieme a te le cause di questa sudorazione che ti impedisce di dormire.

Jessica Xavier

Pubblicato il 03/07/2013Commenta

Per saperne di più:


Newsletter

ciao

Test consigliato

Qual è la pettinatura fatta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te!