Home  
  
  
    Qual è il tuo tipo di pelle?
Cerca

Cure per la pelle
I tipi di pelle
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Qual è il tuo tipo di pelle?

Abbiamo tutte un tipo di pelle specifico che è abbastanza difficile da definire perché cambia nel tempo in funzione dell'età, degli ormoni, ma anche da fattori esterni come il clima, la temperatura, il riscaldamento, l'inquinamento, lo stile di vita. Ma per scegliere un cosmetico dai principi attivi particolarmente specifici dobbiamo anche individuare e definire la fisiologia della nostra pelle. Secca, grassa, mista o sensibile?

Qual è il tuo tipo di pelle?
© Getty Images

La pelle secca

Nella maggior parte dei casi, si tratta di un tipo di pelle sottile, senza pori dilatati, che però può tirare provocando fastidio. Svariate sono le cause della secchezza cutanea: lo strato corneo è carente di acqua, il film idrolipidico situato in superficie è troppo sottile e non protegge più la pelle e il sebo scarseggia.  È spesso necessario compensare la disidratazione con dei trattamenti quotidiani specifici per le pelli secche, che nutrono in profondità la pelle restituendole morbidezza e luminosità. 

La pelle grassa

La grana di cui è formata è più spessa, i pori sono dilatati e l'aspetto generale della pelle è spento, grasso e lucente. Questo tipo di pelle è predisposta ai brufoli e ai punti neri. L'eccesso permanente di sebo provoca un ispessimento dello strato corneo nel lungo periodo. Questo tipo di pelle può essere nel contempo grassa e disidratata.

La pelle grassa è fragile e richiede delle cure specifiche per le sue esigenze: le creme opacizzanti e il blur  sono i suoi alleati, mentre i prodotti troppo abrasivi possono causare infiammazione e produzione eccessiva di sebo. La pelle grassa, quindi, va trattata con dolcezza.  

La pelle mista

Secca là dove le ghiandole sebacee sono scarse, tempie, zigomi e mascelle, diventa grassa sull'asse mediano del viso, comunemente chiamata zona T, la forma che hanno fronte, naso e mento. 

È quindi difficile scegliere i propri cosmetici, ma la buona notizia è che esistono attualmente dei cosmetici che combinano dei principi attivi idratanti a delle componenti riequilibranti in grado di regolare il flusso del sebo. Come la pelle grassa o quella secca, la pelle mista non gradisce i prodotti detergenti troppo astringenti e preferisce i latti detergenti e le creme idratanti non grassi. In caso di necessità puoi tranquillamente applicare una crema più ricca sulle parti del viso dove la pelle è più secca. 

La pelle sensibile

Il 20 % delle donne ha il problema della pelle sensibile e il 40% presenta spesso la pelle che “tira” e dà fastidio. Tutte le pelli, secche, grasse o miste, possono essere sensibili e quindi essere soggette a rossori indesiderati, sensazioni di pizzicore e bruciore. I fattori che scatenano delle reazioni cutanee nelle pelli sensibili sono numerosi: applicazione di prodotti cosmetici, variazioni climatiche, alcuni alimenti, lo stress e a volte l’acqua o semplicemente l’attrito con i vestiti agiscono sulle sensibilità della pelle.

Per quanto riguarda i cosmetici, la pelle sensibile predilige i prodotti non profumati e ipoallergenici per ridurre i rischi di allergie, così come le lozioni detergenti dolci o i nebulizzatori di acqua termale. Sono raccomandati inoltre i trattamenti lenitivi e regolatori della microcircolazione. 

Saphia Richou

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Bellezza

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te