Home  
  
  
    Mascherare i difetti cutanei
Cerca

Difetti cutanei
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Mascherare i difetti anche in estate

Organo di comunicazione, riflesso dell'anima, specchio sociale, la pelle è sinonimo di vita. La sua alterazione, anche se indolore, supera il pregiudizio estetico e colpisce il morale. Nonostante la messa a punto di numerosi trattamenti, le patologie cutanee restano difficili da curare e sono molto costose. Per fare in modo che la vita quotidiana smetta di essere un incubo, punta sulla cosmetica correttiva.

Mascherare i difetti cutanei
© Getty Images

Mascherare i difetti

La ripercussione delle malattie cutanee sulla psiche è enorme, scrive il Dr Laurent Misery, dermatologo, tanto più che nella nostra società in cui regna sovrana l'apparenza e in cui la carica immaginativa e sessuale attribuita alla pelle è avvertita con la massima intensità. È evidente che avere una bella pelle liscia, con poche rughe, senza comedoni, abbronzata e luminosa, insomma, avere un bel viso comunica un'immagine positiva e seducente, producendo un effetto decisamente positivo sulla nostra condizione psicologica. La pelle è talmente sexy che la maggior parte delle foto dei servizi pubblicitari è ritoccata a computer. A colpi di clic di mouse, si chiudono pori dilatati, si cancellano brufoli o imperfezioni, si illumina il colorito del viso e si eliminano occhiaie e piccole rughe... per ottenere un risultato più che eccellente.

Complessi e insicurezza

Lontano da queste bellezze virtuali, la realtà è completamente diversa: più di una donna su 10 presenta un difetto cutaneo visibile. La metà di queste donne regge a stento lo sguardo degli altri e più di un terzo perde totalmente fiducia in se stessa. I difetti più comuni sono i disturbi della pigmentazione, le macchie scure e le chiazze brune sul volto durante la gravidanza, che colpiscono il 30% della popolazione, seguiti dai problemi di couperose, presenti nel 15% della popolazione. Ci sono poi gli angiomi, meglio noti con il nome di macchie di vino, che colpiscono l'8% della popolazione, mentre la vitiligine, una depigmentazione della pelle di cui è affetta dal 2 al 3% della popolazione di razza caucasica, è due volte più frequente in tutte le altre popolazioni. A queste malattie della pelle vengono ad aggiungersi le lesioni post-operatorie e le bruciature, oltre che tutte le altre alterazioni della pelle, più benigne, ma che finiscono, a volte, per creare molti più complessi psicologici. Anche la presenza di occhiaie particolarmente marcate, di acne o di vene evidenti sul viso può contribuire ad alterare la qualità di vita.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te