Home  
  
  
    Come struccare gli occhi
Cerca

Trucco degli occhi
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'importanza di struccare gli occhi

Sai che struccarti gli occhi è importante eppure a volte te ne dimentichi. Se pensi che questa trascuratezza possa non avere conseguenze... beh, ti sbagli di grosso! Lidia Chibout, esperta di make up, ci ricorda l'importanza di questo gesto quotidiano e ci spiega come struccare gli occhi per prendercene cura nel modo giusto.

Come struccare gli occhi
© Getty Images

Struccarsi è un momento importante per la bellezza della tua pelle. Lo è ancora di più quando si tratta degli occhi. Senza questo gesto quotidiano assolutamente indispensabile rischi di vedere invecchiare il tuo contorno occhi… a vista d'occhio!

Perché è importante struccarsi gli occhi tutte le sere?

È importante detergere gli occhi tutti i giorni perché i prodotti struccanti contengono pigmenti ad alta concentrazione che possono risultare nocivi se rimangono troppo a lungo sulla superficie della pelle. Quindi, più l'ombretto che si usa è scuro, più sarà necessario struccarsi. Il trucco è studiato per durare circa 12 ore, ma non di più. Oltre le 12 ore, il trucco inizia a mescolarsi con il film idrolipidico della pelle causando la formazione di tossine sulla superficie dell'epidermide.

Che rischi si corrono se non ci si strucca gli occhi tutti i giorni?

Ad esempio, se non si toglie un mascara per diversi giorni, le conseguenze saranno la caduta delle ciglia e il diradamento della frangia delle ciglia. Se gli occhi sono davvero sensibili e non ci si strucca, il mascara finisce per solidificarsi e delle particelle possono scivolare nell'occhio che inizia ad arrossarsi. Peraltro, non struccare gli occhi finisce per aumentare la fragilità di questa zona naturalmente sensibile. Le palpebre si danneggiano più rapidamente.

Che differenze esistono tra la zona del contorno occhi e il resto del viso?

Innanzitutto, battiamo gli occhi in media 15.000 volte al giorno. Questa attività determina un invecchiamento più repentino del contorno occhi. Inoltre, si tratta di una zona in cui sono presenti pochissime ghiandole sebacee e pressoché priva di ipoterma (tela sottocutanea), per cui la pelle è molto sottile. Il pH è vicino al lacrimale, quindi si tratta di una zona particolarmente sensibile. Per questo è importante limitare i danni.

Quali sono i gesti corretti per struccare gli occhi?

Innanzitutto, si deve agire con calma, senza togliere il trucco in modo affrettato.
1) Si inizia togliendo l'ombretto
2) Si imbeve un nuovo batuffolo di cotone che si tampona sulla frangia delle ciglia in modo molto leggero. Si segue la forma dell'occhio: dall'alto in basso e dall'interno verso l'esterno. È importantissimo utilizzare più batuffoli di cotone per ciascun occhio, soprattutto quando si cambia occhio, e questo per evitare di trasferire e depositare nuovamente le impurità da un occhio all'altro.

Come scegliere lo struccante?

Si deve scegliere lo struccante in base al make-up. Ad esempio, si utilizza uno struccante waterproof per un trucco resistente all'acqua. Ma attenzione: questi prodotti devono essere utilizzati in modo occasionale perché contengono dei tensioattivi in grado di eliminare il trucco waterproof, che tendono ad alterare il contorno dell'occhio. Si utilizza invece un normale struccante per un make-up altrettanto classico. Non bisogna credere che utilizzare uno struccante waterproof su un make-up classico sia più efficace: risulterà semplicemente un po' più aggressivo.

Bisogna prediligere gli struccanti o i latti detergenti?

Si predilige tutto ciò che abbia una consistenza acquosa. Le lozioni sono quindi la scelta ideale perché si adattano meglio alla natura dell'occhio. Nei latti detergenti, invece, sono presenti dei corpi grassi che lasciano un film in superficie decisamente poco gradevole.

Si può utilizzare uno struccante viso per gli occhi?

In genere, occorre rispettare la specificità di un prodotto, quindi si tende a prediligere uno struccante per gli occhi. Se sulla confezione del prodotto è riportata invece la dicitura "viso e occhi", è certamente possibile utilizzarlo, ma anche in questo caso occorre farlo in modo specifico.

Cosa ci dice a proposito dell'acqua micellare?

L'acqua micellare va utilizzata su un trucco molto leggero. Meglio utilizzarla per struccare il viso. Questo prodotto non è consigliato per pelli piuttosto secche, perché tende a inaridire ancora di più l'epidermide. Se si desidera utilizzarla per gli occhi, è necessario che sulla confezione sia riportata la dicitura "viso e occhi".

Quali sono i principi attivi da prediligere?

Tutte le acque floreali: fiordaliso, camomilla, amamelide per il suo potere decongestionante. Ma anche il tè verde per la sua caratteristica drenante, la vitamina E anti-radicali liberi che protegge la pelle dalle aggressioni, o la vitamina B5 che va a rinforzare le ciglia.

Quali sono invece i principi attivi da evitare?

Occorre evitare soprattutto gli struccanti waterproof e i bifasici: sono ottimi ma solo se utilizzati in modo mirato.

Un ultimo consiglio?

Struccarsi è un gesto fondamentale. Ma il contorno occhi è una zona molto sensibile, per cui è estremamente importante prendersene cura. A partire dai 25-30 anni, la pulizia del contorno occhi mattina e sera deve diventare un gesto abituale.

Jessica Xavier

Commenta
06/08/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Qual è la pettinatura giusta per te?

Test bellezza

Scopri la pettinatura giusta per te